Shellac review: lo smalto semipermanente made in USA

Shellac_promo1

Ecco qui vi svelo il mio inconfessabile segreto..(so che starete morendo..e non avete potuto vivere in attesa di questo momento.. 😉 ) Questa estate ho voluto provare lo smalto semi-permanente Shellac perché al mare si sa, lo smalto normale non dura!

Giro intorno all’idea di provarlo da tantissimo, da quando ho letto nel listino dell’estetista che è uno smalto innovativo, americano, una buonissima alternativa al GEL, da cui voglio stare alla larga.

Vi spiego prima il procedimento dell’applicazione: l’estetista prima fa una manicure (opzionale), che esegue senza acqua, ma aiutandosi con delle creme speciali Shellac che servono a idratare la pelle e l’unghia per poter rimuovere le cuticole. NON vanno immerse le unghie in acqua in nessun modo: le unghie sono porose e se immerse in acqua perdono questa loro caratteristica che è necessaria per far aderire lo smalto. Lo smalto e le basi si “attivano” sempre con un passaggio ad ogni step nel fornelletto UV. E quindi: Una mano di Base Coat, Due mani di colore, e Una finale di TopCoat ed il gioco è fatto!

shellac7

Non è necessaria nessuna limatura sopra l’unghia, ed è questa l’innovazione rispetto al Gel! Se avete provato a fare il gel, saprete che per mettere il gel bisogna limare molto l’unghia nella sarte superiore, affinandola molto per renderla porosa. Allo stesso modo, alla rimozione del gel, va limato via tutto…di nuovo. Così vi ritroverete con le unghie massacrate.

Shellac day 1

Lo smalto Shellac invece non necessita di limature nè prima nè dopo! Infatti anche la rimozione è semplicissima: vi applicano una specie di cerotto su ogni dito..e con lo spingicuticole di legno vi tolgono lo smalto. Io non sono arrivata a questo step finale perché mi sono tolta da sola lo strato di smalto: e devo dire che non è stato così difficile, e le mie unghie sono intatte e sane come prima. Anzi meglio: l’estetista mi ha spiegato come gli smati Shellac dei colori rosa e violetto chiari hanno al loro interno delle sostanze che aiutano e nutrono l’unghia.

Shellac day 8

Insomma, mi sono davvero piaciute!! Mi sono durate 2 settimane e mezzo intere..poi mi ero stufata.. ma sarebbero durate anche 3-4!! Le consiglio a tutte, e probabilmente le rifarò un giorno! Lo smalto è rimasto lucidissimo e intatto! Considerate la vacanza al mare, sabbia, valige, chiavi..sono stress proof! Giudicate voi dalle immagini-documento che mi sono sentita di scattare, per sapere se voi l’avete mai provato o sentito!

Costo 28€ ca.

Shellac day 15

||||| 1 Love it! |||||

7 thoughts on “Shellac review: lo smalto semipermanente made in USA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *