EssieGel: la review della nuova linea semi-permanente di Essie

Dopo la presentazione della linea…passiamo alle cose serie! 🙂

Appena mi sono arrivati li ho provati..non potevo far aspettare più di 12 ore! Partiamo dalle prime considerazioni: i colori sono tutti e tre stupendi, aperti rimovendo il tappo dalla boccetta ho capito subito che la qualità è molto alta e i colori rispettano in pieno ciò che mi aspettavo e ciò che avevo visto online. I colori sono freschi e brillanti e la formula è molto omogenea. Io ho preso smalto senza glitter, con finitura “normale” a colore pieno. Sono quelli che mi piacciono di più in generale.

Il top e base coat sono anch’essi “corposi” il giusto. Spesso utilizzando smalti semi-permanenti ci si trova ad avere formule più o meno liquide, che quindi creano problemi in fase di stesura e di asciugatura con la lampada UV. Questi sono nella giusta via di mezzo.

La linea Essie Gel si compone anche del detergente per le unghie, da utilizzare per la preparazione della superficie, e soluzione sgrassante, che permettono di rimuovere lo strato appiccicoso, dopo l’asciugatura dell’ultimo strato, il topcoat. Io non ho voluto comprare anche quelli perché credo molto nel fai-da-me, e anche perché volevo sottoporre a questi smalti la stessa recensione degli smalti CND Shellac (che potete trovare qui).

In azione:
La procedura per l’applicazione è la stessa. Base coat su unghia pulita e asciutta: io faccio anche un leggerissimo passaggio con una lima dalla grana fine sulla superficie dell’unghia per livellarla. Asciugare lo smalto 120 secondi nella lampada UV. Subito dopo applicare uno strato di colore, asciugare altri 120 secondi nella lampada UV. Io consiglio di passare il colore due volte, in questo modo si otterrà un colore pieno. Infine applicare il Top Coat, asciugare subito 120 secondi nella lampada UV. Quindi, per terminare la manicure, basta passare con un batuffolo di cotone la soluzione sgrassante.

Essie Gel Frisky Femininity

Essie Gel Frisky Femininity

Le mie impressioni:
Ho notato che dopo aver asciugato nella lampada Uv, il colore non è del tutto “asciutto”. La cosa mi ha sorpresa perchè non  mi era mai successo. Inoltre non solo bisogna fare attenzione a non rovinare il colore, ma applicando il TopCoat si vede chiaramente che il colore sotto si “mischia”. Quindi credo che nail art e disegni siano banditi.. comunque bisogna dire che lo strato di Top Coat risolve tutto sigillando bene la manicure.

Essie Gel Fashion Crowd

Essie Gel Fashion Crowd

Il colore è fantastico, credo sia il vero punto di forza di questa linea.

Durata? Mhhh… mi aspettavo di più! In confronto con la linea CND Shellac la durata della manicure è nettamente inferiore. Faccio fatica ad arrivare alla settimana e mezza. Lo smalto, sebbene rispetti di più l’unghia (rimovendo lo strato di smalto si ritrova l’unghia in piena salute), trovo sia troppo “morbido” e quindi..lava i piatti una, due, tre volte..inizia a sbeccarsi.

A parte questi nei.. trovo che la gamma sia stupenda e unica. Spero che nel tempo riusciranno a migliorare anche la tenuta! 🙂

Chi ci sta facendo un pensierino? Siete convertite anche voi allo smalto semi permanente?

Silvia 🙂

||||| 1 Love it! |||||

6 thoughts on “EssieGel: la review della nuova linea semi-permanente di Essie

    1. Sì certo.. Essendo pensata appositamente per questi smalti dovrebbe funzionare meglio. Per chi non ha giá una lampada Uv puó essere una opzione. 😊

  1. Hai avuto problemi perché gli smalti essie NON vanno usati con lampada UV ma solo LED. L’ho appena letto tra le domende frequenti del sito essie americano. Urge una lampada LED dato che anch’io ho acquistato tre colori😏

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *